L’EMERGENZA/URGENZA IN NEUROLOGIA: CERTEZZE E CONTROVERSIE

sin-sno-emilia-romagnaIl Convegno “L’EMERGENZA/URGENZA IN NEUROLOGIA. Certezze e Controversie” che si terrà a Bologna il 18.11.2016 si propone di rivisitare le problematiche ancora non risolte che caratterizzano alcuni percorsi del paziente neurologico in emergenza, alla luce
delle più recenti evidenze scientifiche. Gli argomenti scelti sono di grande impatto per i
professionisti delle Neuroscienze, per la loro epidemiologia e per il coinvolgimento multidisciplinare che li caratterizza. Le  scelte terapeutiche per il paziente con ictus cerebri in pronto soccorso e nelle stroke unit, devono necessariamente tener conto delle terapie con nuovi farmaci anticoagulanti sempre più diffusi, pur in assenza di esami di laboratorio mirati. La cultura per una corretta diagnosi dello stato di male epilettico, convulsivo e non convulsivo, deve essere sostenuta dalla più adeguata strategia terapeutica dei vari quadri, nei reparti di neurologia. La scelta del timing per intervenire chirurgicamente nel paziente con edema cerebrale maligno e il tipo di intervento
da programmare devono basarsi su criteri condivisi fra neurologi, neurochirurghi e neuroradiologi, al fine di assicurare al paziente il miglior outcome possibile.
Il Convegno si propone di far emergere le ricerche in atto, presentate da giovani colleghi, aperte a tutti i campi delle Neuroscienze (Sclerosi Multipla, malattia di Parkinson
e Disordini del Movimento, Cefalea, Epilessia, Malattia Cerebrovascolare, Malattie Neuromuscolari, Malattie del Sonno, Neoplasie).
Oltre ai temi più propriamente scientifici, il convegno vuole affrontare anche gli aspetti organizzativi calati nella realtà regionale, alla luce DM n.70, con riferimento alla realtà
della Stroke Unit e al difficile coordinamento ospedaleterritorio per le malattie neurologiche croniche. Esponenti delle istituzioni regionali sono coinvolti per presentare la
visione della Regione e discutere su come le Neuroscienze dell’Emilia Romagna si muoveranno nel prossimo futuro, quali sfide affrontare, quali investimenti in questo campo.

Scarica il programma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *